Home __sec2 Big Time Primo Piano Danjlo in tour per presentare “post internet” il nuovo album - le prossime date: 24/05 milano; 25/05 roma
Home __sec2 Big Time Primo Piano Danjlo in tour per presentare “post internet” il nuovo album - le prossime date: 24/05 milano; 25/05 roma

Danjlo in tour per presentare “post internet” il nuovo album - le prossime date: 24/05 milano; 25/05 roma

DANJLO IN TOUR PER PRESENTARE "POST INTERNET" IL NUOVO ALBUM

PROSSIME DATE
24/05 MILANO
25/05 ROMA


DANJLO IN TOUR PER PRESENTARE "POST INTERNET"

IL NUOVO ALBUM
(Soundinside Records – Believe Digital)

LE DATE
05/05 - Cava de Tirreni (SA) / XXXV live
24/05 – Milano / Germi
25/05 – Roma / Boogie Club

DANJLO prosegue con i concerti di presentazione del nuovo album "POST INTERNET" uscito lo scorso 7 aprile. Pseudonimo del produttore e polistrumentista Danilo Turco, la sua attività parte dalla partecipazione come sound designer al collettivo THE JACKAL dove, a soli 19 anni, ha dato un contributo fondamentale nella creazione dell'immaginario artistico che li ha resi famosi, alla scrittura per gli ALMAMEGRETTA, per i quali ha firmato anche alcuni brani contenuti nell'ultimo album della band napoletana "Senghe" del 2022 (tra cui il primo singolo estratto "Figlio" del quale ha curato anche l'ideazione e la regia del video oltre alla regia del video di "Make it Work", seconda traccia estratta).

DANJLO è passato attraverso collaborazioni che, a vario titolo, lo hanno visto partecipe a progetti con Cirque Du Soleil, Frank Matano e Management.

"Post Internet" è il suo terzo lavoro da solista, anticipato dal singolo "Nella testa dello scemo".

LINK al videoclip del singolo "Nella testa dello scemo" su YouTube:


Il formato fisico di "Post Internet" è una scatola, una time-capsule che sembra arrivata dal futuro. La scelta, coraggiosa, è quella di mettere l'album in commercio, oltre che nella versione digitale, in questo originale formato sul profilo Bandcamp dell'artista, sul sito dell'etichetta Soundinside Records e il sito ufficiale di Danjlo:


A una prima occhiata sembrerebbe un supporto di facciata ma, aprendola, ci si trova davanti a un dispositivo autonomo. Un chip con un paio di auricolari, custodiscono le canzoni da non si sa quando. Facendo scattare una piccola levetta si accende un led e la scatola si illumina di rosso, l'album è in play. La sensazione che si prova è quella di un viaggio senza tempo, il dispositivo funziona ancora! "Post Internet" vuole essere un vero concept-album anche a livello sensoriale.

Viaggiando nell'ascolto il racconto narra un distopico spazio senza tempo, un destino umano non troppo distante - e non troppo immaginario – nel quale le relazioni umane non saranno (o furono?) più necessarie.

"Post Internet" è il manifesto dell'istinto che reagisce alle macchine, l'ultimo capitolo del percorso di uno dei più poliedrici talenti musicali della sua generazione, un lavoro sperimentale e coraggioso che non risulta mai criptico. Nonostante l'immaginario articolato infatti, stiamo ascoltando nove canzoni dai significati chiari e lineari, quasi politici.

La prima cosa che si nota è che Danjlo, anche questa volta, ha scritto, suonato, registrato, e mixato da solo.

"Post Internet" si muove in architetture gigantesche, titaniche. Il rock e l'elettronica si mescolano di continuo, il racconto di un tempo in cui la Rete si è spenta e gli umani, ormai disabituati a pensare o provare compassione, tentano di recuperare la propria unicità.

Ogni canzone di questo disco, guida l'ascoltatore in un viaggio introspettivo attraverso spazi desolati, luci alogene e palazzi abbandonati. Ad unire queste ambientazioni futuristiche in cui si alternano sapientemente synth, chitarre distorte e momenti più distesi c'è il tema della difficile riscoperta di quei sentimenti che nell'era di internet sono stati anestetizzati e messi da parte, come l'amore e l'empatia.

Danjlo racconta così il disco: Post Internet appartiene a un immaginario futuro, con il sapore di un ricordo. L'architettura di Post Internet, rivela un'equazione in cui i fattori sono quelli di una rock band di robot, industrial, cyberpunk. Siamo in una palette di colori fatta di terra, ruggine e rame.

il disco prova spesso a interpretare gli esseri meno umani di un futuro non troppo remoto, come si comporteranno quando non saranno più costretti a sentire l'altro, a parlare, ad amare e vorranno solo cose materiali.


TRACKLIST

01 - L'alieno

02 - Nella testa dello scemo

03 - Il posto impossibile

04 - Post Internet

05 - Regina del niente

06 - Il suicidio

07 – Gemelli

08 - Il sistema

09 - Acqua


CREDITI DISCO

Scritto, composto, suonato e prodotto da DANJLO

Etichetta: Soundinside Records - info@soundinsiderecords.com
Distribuzione: Believe Digital
Management: Jex Sagristano info@soundinsiderecords.com
Booking: Soundinside Concerti - Walter Di Bello - concerti@soundinsiderecords.com
Ufficio stampa e Promozione: Big Time – pressoff@bigtimeweb.it

DANJLO - BIO
DANJLO, pseudonimo di Danilo Turco, è un creativo napoletano. Songwriter, sound designer, record producer, regista, è nato nel 1990.

Si muove come sound designer, nel 2009, con il collettivo The Jackal, producendo tutto l'immaginario artistico che oggi li contraddistingue. Le sue colonne sonore infatti vengono premiate più volte (Giffoni/Comicon/Roma Film Fest), descritte come avveniristiche e mai banali.

Intanto la strada musicale si apre con varie collaborazioni, un featuring in Slowfood di Francesco Paura, alcuni live con Almamegretta, e un tour Italiano con la sua band, il Cielo di Bagdad.

Nel 2014 lascia il collettivo per spostarsi a Berlino, dove lavora come sound designer per Salon K e Cirque du Soleil, e intanto in Italia, collabora come sound stylist per Le Iene.

Nel 2016 scrive le colonne sonore per una miniserie che produce con Frank Matano; l'anno dopo, insieme, producono il film Tonno Spiaggiato.

Il film finisce al primo posto su Sky e le musiche che sono ancora oggi premiate: "È veramente un genio, dovrebbe fare tutti i film" scrivono su Rolling Stone.

Intanto comincia a scrivere per gli Almamegretta, e un suo brano entra nella playlist del disco EnneEnne.

Nel 2017 produce uno spettacolo in cui riscrive le musiche di e va in tour con Salon K a Las Vegas, Oslo, Palma de Mallorca e Ibiza, partecipa a X-Factor arrivando fino ai Bootcamp, scrive i primi brani del il nuovo disco per gli Almamegretta e rilascia un singolo su Youtube Gli Altri Spaccano, che in due giorni è in tendenze Musica di Youtube Italia.

Nel 2018 esce un suo Ep, Tennis, per la Mamely di Francesco Facchinetti, con la quale collabora per diverso tempo anche su altri singoli come Glitter e L'urgenza Espressiva, tutti finiti in tendenza su Youtube Italia.

Nel 2019, con Il Management (ex Management del dolore Post Operatorio) costruisce e scrive il tour del loro disco Sumo, girando tutta Italia.

Ad Aprile 2020 arriva il suo primo disco Sette Domande da fare allo Specchio, "una ricerca intimista del proprio io e delle risposte che spesso non troviamo" scrivono su Rockit e a ottobre ne arriva un altro, Il Minuscolo Abisso "un disco concepito per essere voce, suono, espressività, tutto alla massima potenza" ancora su Rockit.

Nel 2021 scrive per il disco Senghe degli Almamegretta uscito a Giugno 2022. Il titolo prende il nome da un suo brano, che assieme ad altri, tra produzioni e testi, fanno parte dell'album.

Il 7 aprile 2023 esce il nuovo album di inediti "Post Internet".